Articoli

Afrodite era la dea dell’amore e della bellezza, chiamata Venere dai romani, era la più bella fra le dee.

Afrodite fu spesso chiesta in sposa per la sua bellezza, e a differenza delle altre dee che non avevano scelto i loro compagni, ebbe la possibilità di scelta. Afrodite ebbe numerosi compagni e li tradì ripetutamente.

L’archetipo Afrodite determina il piacere che alcune donne provano verso la bellezza, la sensualità e la sessualità.

Ogni donna, nel momento in cui si innamora diventa la personificazione dell’archetipo Afrodite.

Se questo archetipo è dominante nella personalità di una donna, lei si innamorerà spesso e volentieri. Nelle culture dove la sensualità e la sessualità sono degradate, le donne con questo archetipo dominante sono considerate tentatrici o prostitute.

Quando la donna Afrodite si innamora di qualcuno che non la ricambia, si sente posseduta da un desiderio crudele e da nostalgie non corrisposte.  Il suo matrimonio è spesso animato dalla sua sensualità.

Afrodite è una donna creativa, affascinante, con un carisma personale, magnetismo. Sceglie uomini non sempre buoni per lei: creativi, complessi, emotivi, uomini che non necessariamente vogliono fare carriera e che non vogliono essere mariti o padri.

Era spesso associata alle rose perché simbolo del dono degli amanti.

Per questo motivo abbiamo scelto un allestimento a tema rose.

Il colore rosa rappresenta la delicatezza della bellezza di Afrodite, lo troviamo nei tessuti della tovaglia e nei fiori del coordinato grafico.

Il color oro rappresenta la sua regalità e lo troviamo nei dettagli delle posate, nel sottopiatto e nel segna posto.

 

L’abito scelto è importante ed elegante.

Il tessuti utilizzati lo rendono raffinato pur conservando la sua semplicità.

Questa la nostra proposta per chi si riconosce anche in parte in Afrodite, per maggiori informazioni ti invito a guardare la mia pagina su Instagram @dagwedding e/o a contattarmi qui https://dagweddingplanner.com/contatti/

Coordinato grafico @lovethedate

Abito @ateliergiusy

Biobliografia “Le dee dentro la donna” Jean S.Bolen

Dalila Azzurra Giordano

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Prima di dedicare un articolo intero a Chiara e Mattia, penso che valga la pena dedicare un articolo al loro tableau.

Il tema di questo matrimonio era Batman Vs 883 questo perché lo sposo è un amante di Batman e la sposa degli 883, (il brivido che ho provato alla sola idea di creare questo matrimonio ve lo racconterò un’altra volta).

Lo scopo principale degli sposi era far divertire gli ospiti, posto che il loro target era abbastanza giovane.

Dopo tanto pensare e ripensare, idee e progetti che in 4 avevamo, un giorno mi arriva un video con uno schizzo fatto dallo sposo su un block notes…”E se facessimo…?” posso dire che è iniziata così.

Ti avviso, se hai delle idee folli per il tuo allestimento sei nel posto giusto!

L’idea di Mattia era a dir poco geniale e ciò che la rendeva unica era che era la sua idea, per il loro matrimonio.

Ho accettato la sfida e mi sono subito attivata con la graphic designer e posto qualche piccola modifica per problemi tecnici, era tutto fattibile e così è stato!

Il tableau rappresentava lo skyline notturno dove venivano proiettati i fasci di luce di Batman con all’interno i Bat-segnali. Ogni Bat-segnale aveva il nome di un invitato e sul retro una frase della canzone degli 883. In mezzo, il tableau riportava la data delle nozze con il logo degli 883 e ogni tavolo aveva il nome del titolo di una loro canzone. Ogni ospite arrivando difronte al tableau avrebbe staccato il proprio Bat-segnale e lo avrebbe portato con sè al suo posto. Successivamente, il dj avrebbe chiamato a sorpresa ogni tavolo e lo avrebbe coinvolto facendo cantare la frase scritta sul retro del Bat-segnale in riferimento alla canzone del loro tavolo.

Rimaneva un problema, però.

Staccando le foto, il tableau si sarebbe svuotato e agli sposi sarebbe rimasto solo un pannello con tanti fasci bianchi ed è così che ho avuto un’idea che ho proposto agli sposi e loro hanno prontamente accettato.

Ho pensato di mettere accanto al tableau una polaroid e una cornice con scritto: Scattati una foto ed appendila al tableau per lasciarci un ricordo di questa giornata speciale”

In questo modo, gli ospiti hanno potuto scattare da soli delle foto e lasciarle agli sposi in loro ricordo!

Se hai un’idea folle per il tuo matrimonio, contattami https://dagweddingplanner.com/contatti/  la realizziamo!

Dalila Azzurra Giordano

@lovethedate

@tenutacostigliola

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo!

 

State cercando idee per la proposta di matrimonio?

Magari vi piacerebbe realizzare qualcosa di carino ma non sapete cosa?

@etsy.com

Le idee sono infinite: in viaggio all’estero, a casa a sorpresa, al cinema, con flashmob, a bordo lago, facendole comporre un puzzle creato appositamente con la frase magica, a cena fuori, con un aeroplano che sospende la proposta…

@itakeyou.co.uk

Ci sono innumerevoli modi per poterlo fare, ma sapete che in questo spazio le cose si fanno dal cuore e per il cuore e quindi a me piace aiutarvi a trovare la formula perfetta per voi e non quella che avete trovato su internet.

Provate a pensare a voi due, a come vi siete incontrati, a cosa vi lega, le passioni che avete in comune o anche qualche evento particolare che avete passato insieme. Siamo così abituati a cercare le risposte fuori da noi stessi che spesso dimentichiamo che le abbiamo proprio dentro di noi.

Quando un uomo mi ingaggia per realizzare una proposta di matrimonio, faccio sempre questo tipo di domande che non sono date dalla curiosità, bensì dal cercare di farvi trovare la strada. La vostra!

Finisce sempre che la strada la trovate voi, io sono solo il vostro faro e poi ovviamente colei che vi aiuta a realizzare quello che avete in mente.

Oggi pensando a questo articolo e complice il fatto che quest’anno non vedo l’ora che sia Natale e che sento particolarmente l’atmosfera natalizia che si avvicina, mi sono ritrovata a pensare a un albero di Natale decorato di tante palline trasparenti e dipinte, come piacciono a me, e in una di queste un bigliettino con scritto:

“Will you marry me?”

Per maggiori informazioni per il servizio di proposta di matrimonio, clicca qui https://dagweddingplanner.com/consulenze/

Se lo vorrai sarò lieta di aiutarti

Dalila Azzurra Giordano

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Foto di copertina @brides.com

Oggi usciamo un po’ dall’ambito prettamente matrimoniale per parlare un po’ di come accogliere gli ospiti in ogni situazione, anche a casa.

Anzitutto è bene sapere che è opportuno creare un ambiente adatto dove nulla verrà lasciato al caso: la temperatura, gli odori, le luci e i suoni.

I cappotti degli invitati verranno raccolti tutti in uno stand.

Le buone maniere che tutti conosciamo sono quelle del: salutare all’entrata in una stanza, presentarsi a chi non si conosce, accompagnare un ospite all’uscita porgendo il cappotto, ascoltare, rispettare gli altri e l’ambiente, ringraziare, parlare a bassa voce.

Foto di @gucki.it

Ma ricordiamo che la buona educazione eccessiva si fa sempre notare e ricordare perché colpisce di più e quindi qui vi propongo delle semplici pillole di educazione:

  • Non parlare di argomenti scomodi, gossip o di chi non c’è;
  • Evitare di monopolizzare la conversazione con argomenti che ci stanno a cuore;
  • Coinvolgere più persone;
  • Mai parlare sottovoce a una persona sola se ce ne sono altre;
  • Non parlare sull’altro;
  • Non interrompere la conversazione;
  • Tenere in considerazione l’opinione altrui facendo domande di approfondimento sul tema;
  • Non parlare in modo aggressivo;
  • Ricordare il nome delle persone (magari associandoli a una caratteristica per facilitare la memoria);
  • Adattarsi alle regole del padrone di casa;
  • Sorridere.

E’ bene ricordare che a tavola l’argomento da prediligere è il cibo e per creare una conversazione amabile bisogna saper entrare nell’argomento con creatività e conoscenza, per creare interesse in chi ascolta.

Spero di avervi dato delle informazioni utili, se vi è piaciuto questo articolo condividetelo.

Alla prossima!

Dalila Azzurra Giordano

Foto di copertina @karaspartyideas.com

Avere un fornitore affidabile non è auspicabile, è assolutamente necessario!

Bisogna tenere presente che nell’arco di tutto il tempo in cui si organizza il matrimonio, possono sorgere innumerevoli imprevisti, soprattutto a ridosso dell’evento ed è importantissimo avere un team di fornitori preparati e competenti.

 

Non è detto che chi si è appena avviato ad esempio, valga meno di chi opera nel settore da molti anni, non facciamoci ingannare da questo.

E’ possibile che ci siano fornitori operanti nel mondo del Wedding da tempo ma poco inclini al cambiamento o poco flessibili e questo vi potrebbe portare alcuni problemi nel caso in cui voleste apportare un cambiamento in corso d’opera.

Poniamo un esempio.

Avevate deciso di utilizzare una sala di una Villa per il ricevimento, ma a causa di alcuni imprevisti il numero degli ospiti è vertiginosamente sceso ed è necessario cambiare sala, utilizzarne una più piccola. Nella sala piccola però c’è poca illuminazione artificiale e perciò si rende necessario l’ausilio di luci aggiuntive da parte di un fornitore esterno. Il proprietario della Villa però si oppone, asserendo che si può utilizzare la sala grande visto che è già illuminata a sufficienza.

Vi assicuro che non c’è niente di più brutto che avere una location non adatta al numero degli invitati e in questo caso la sala grande risulterebbe vuota e sproporzionata.

Questo fornitore dimostra di avere poca flessibilità e quindi è bene non lasciarci prendere necessariamente dai luoghi comuni, ma valutare attentamente le varie situazioni.

Il fornitore perfetto quindi, risponde a un mix di requisiti che possono essere:

rapporto qualità/prezzo;

flessibilità;

capacità di problem solving;

attenzione al cliente;

disponibilità

Attenzione a non sottovalutare l’ultimo punto perché potrebbe sembrare una sciocchezza ma è davvero frustrante dover rincorrere un fornitore che non vi risponde. Ovviamente con questo non voglio dire che siete autorizzate a fare gli stalker!

Abbiate cura di scegliere i vostri fornitori, d’altronde saranno colore che vi aiuteranno a realizzare il vostro sogno.

Se hai bisogno di aiuto per ricercare il fornitore più adatto a te, il servizio “A la carte” è quello adatto a te, consultalo a questo link: https://dagweddingplanner.com/wedding-planner/

Per prenotare una consulenza, clicca qui: https://dagweddingplanner.com/contatti/

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo!

A presto!

Dalila Azzurra Giordano

 

Care ragazze,

ci siamo lasciate un po di tempo fa ormai ed è tempo di tornare.

Sono stati mesi intensi e pieni di cambiamenti e anche di ferie, come sapete un po di tempo fa ho affrontato un trasloco e come si sa queste cose creano confusione e necessitano di tempo. Non ho mai smesso di lavorare, le consulenza sono andate avanti, i matrimoni anche, i progetti e le collaborazioni lavorative e per questo ho preferito interrompere il nostro appuntamento settimanale.

Ora però è tempo di riprendere le buone abitudini e così dal prossimo martedì, puntuale come un orologio svizzero torneremo con il blog.

Vi auguro un buon rientro e vi aspetto martedì.

Con amore,

Dalila Azzurra Giordano

 

 

Ciao ragazze,

si parla sempre spesso di modelli di abiti da sposa ma poche volte si parla di tessuti, che invece, il più delle volte fanno la differenza. Indossare un abito lineare ma di un tessuto pregiato, ti farà sembrare subito elegante e viceversa, puoi avere un abito maestoso ma di un tessuto scadente e il risultato sarà un flop totale.

Andiamo un po alla scoperta di qualche dritta sui tessuti:

  • GEORGETTE: tessuto prezioso che può essere di cotone, seta o fibre artificiali e ha una consistenza crespa;
  • CADY: tessuto in fibra di lana o seta di media pesantezza, ha una trama opaca sul dritto e lucida nel rovescio, adatto ad abiti in linea scivolata;
  • DUCHESSE: tessuto in raso liscio e pesante in seta o cotone di aspetto lucente;
Ph favole.com
  • TULLE: tessuto trasparente formato da fili  molto sottili e lavorati a rete. Può essere in seta cotone o fibre sintetiche. Viene impiegato non solo per confezionare abiti e il velo da sposa ma anche, nella versione sintetica, per gli allestimenti;
  • CHIFFON: tessuto molto leggero, in armatura tela prodotto con filati a torsione crêpe; è soffice ma resistente, molto trasparente e leggermente crespato;

Ph Couture Hayez Milano Atelier Sposa
  • ORGANZA: tessuto leggero in seta o fibre sintetiche dalla caratteristica lavorazione opaca nel dritto e lucida nel rovescio;
  • TAFFETA’: tessuto liscio in seta a struttura molto serrata quasi rigida, può essere anche stampato;
  • RASO O SATIN: tessuto fine, lucido, uniforme, liscio, dalla mano morbida. Il suo materiale d’elezione è la seta, ma si può realizzare anche in fibre artificiali come il rayon o fibre sintetiche come il poliestere;

Ph favole.com
  • MIKADO e SHANTUNG: tessuti derivati dalla seta ottenuti con la sovrapposizione di più strati, sono molto preziosi e pesanti, vengono utilizzati per abiti dalle linee geometriche dove è necessario mantenere la forma.

A questo elenco manca il pizzo, ma magari gli dedicherò un articolo a parte, perchè ci sono troppe cose da dire.

E ricordate sempre: “Spesso è il tessuto a fare il prezzo!”

Spero di esservi stata utile, se vi è piaciuto questo articolo, condividetelo!

Se avete bisogno di maggiori informazioni, contattatemi qui:

https://dagweddingplanner.com/contatti/

Dalila Azzurra Giordano

Tutte le spose pensano al loro giorno più bello come un giorno privo di ogni imprevisto e perfetto, purtroppo però sappiamo che non è così e gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo.

Se hai ingaggiato una Wedding Planner, non dovrai preoccuparti di nulla perchè il suo compito, tra gli altri, è anche quello di risolvere gli imprevisti piccoli o grandi che siano, senza che voi ve ne rendiate conto.

E se non l’avete? Non preoccupatevi, a tutto c’è rimedio!

Gli imprevisti possono essere tantissimi, ma qui guarderemo solo quelli più frequenti per darti delle dritte:

  • La pioggia. E’ sicuramente l’imprevisto più frequente e più temuto, infatti se avete una Wedding Planner lei sarà abituata a gestirla. Qualora non fosse così dovrete predisporre con anticipo un piano B e controllare il meteo costantemente, anche se potrete decidere quale piano utilizzare solo all’ultimo momento. Si sa, il meteo può variare!;
  • Un fornitore non si presenta. Ecco, questo è un punto sempre molto sottovalutato, ma in realtà è fondamentale! Spesso si pensa al risparmio e ci si appoggia ad amici, conoscenti o magari a persone che non  sono propriamente affidabili e quindi ci si può imbattere in fregature. Cosa succederebbe se il fiorista non si presentasse il giorno delle vostre nozze? Ecco perchè è fondamentale affidarsi a professionisti, perchè qualora avessero un imprevisto, vi fornirebbero comunque una soluzione senza lasciarvi a piedi;
  • Annullamento nozze. Cosa si fa nel caso in cui si debbano annullare e/o posticipare le nozze? Qui dovrete stare attenti ai contratti che avrete firmato con i vari fornitori, solitamente però se le nozze si annullano una settimana prima, dovrete pagare comunque tutto;
  • Kit di emergenza. E’ importante preparare e portare con sè un kit con tutto il necessario per prevedere cose come: strappo del vestito, rottura di un tacco, mal di testa, perdita di un bottone, rottura di un’ unghia e tutte quelle cose che possono accadere normalmente;

Solitamente è la Wedding Planner che si occupa di tutte queste cose, ma se stai organizzando da sola, allora dovrai tenere in conto anche tutte queste cose.

Se vuoi organizzare tutto tu, ma hai bisogno di una consulenza per gestire al meglio alcuni aspetti, contattami qui e sarò lieta di aiutarti https://dagweddingplanner.com/contatti/

A presto!

Dalila Azzurra Giordano

Se ti è sembrato utile questo articolo, condividilo!

Ph @Pinterest

Ha senso organizzare un matrimonio in questo periodo?

E’ questa la domanda che più vi sento fare ultimamente e la mia risposta è: certo!

Questo tempo non sarà infinito e prima o poi i matrimoni torneranno a celebrarsi.

Questo è un tempo utilissimo per pianificare le nozze che avete sempre sognato. C’è tutto il tempo di dedicarsi anche ai minimi dettagli.

I fornitori sono molto disponibili a venirvi incontro e ad aiutarvi nella gestione dell’evento.

Potreste scegliere la data, un’eventuale wedding planner, scegliere la location, il fotografo, pensare all’allestimento, scegliere i colori e i fiori, il fiorista, le bomboniere, l’intrattenimento.

Tutti questi servizi, potranno eventualmente essere posticipati, ma rimarranno comunque attività svolte.

Vi basterà solo posticipare la data perché il grosso del lavoro lo avrete fatto.

Inoltre, ricorda: “Se desideri ardentemente qualcosa, comincia con una piccola azione e vedrai che pian piano tutto si metterà in moto.”

Se hai dubbi su come gestire l’organizzazione nozze in questo periodo, contattami, sarò lieta di aiutarti:

https://dagweddingplanner.com/contatti/

Dalila Azzurra Giordano

Ph di copertina: Manisol Wedding

Ti sposi e non sai come combinare i colori tra loro? Ti aiuto io!

Non è vero che non si possono utilizzare più di due colori, l’importante è saperli accostare. 

Partiamo subito dalle basi e distinguiamo i colori primari: blu, giallo, rosso e i secondari: verde, viola, arancio.

Avremo poi i colori freddi: viola, blu e verde e colori caldi: giallo, arancio e rosso.

I colori neutri invece saranno: bianco, grigio, nero, marrone, avorio, beige.

Ma come usarli?

  • Colori analoghi: sono quelli che contengono un colore in comune e si trovano vicini nella ruota dei colori;

  • Colori complementari: sono quelli uno di fronte all’altro nella ruota dei colori;

  • Colori complementari triade: sono i tre colori separati da una distanza uguale nella ruota dei colori;

  • Colori complementari tetradici: sono i colori disposti in due coppie complementari;

  • Colori complementari quadrati: simile al rettangolo ma con tutti e quattro i colori distribuiti uniformemente sulla ruota dei colori.

Sembra difficile? Non lo è! L’importante in questi casi è sperimentare.

Provate a giocare accostando i colori e sono sicura che troverete la perfetta palette per voi!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo!

Se vuoi maggiori informazioni sul servizio di design, clicca qui:

https://dagweddingplanner.com/wedding-designer/

Per prenotare una consulenza, contattami:

https://dagweddingplanner.com/contatti/

Dalila Azzurra Giordano